Home     Camere     Territorio     Tariffe     Contatti
     
 

Il territorio cilentano è salvaguardato all’interno del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e tutelato dall’UNESCO come “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”. Numerose le località di interesse storico-archeologico, paesaggistico e naturale.

AGROPOLI - Agropoli, descritta dal poeta Ungaretti con celebri versi (E che cos’è quell’alta rupe... è la Punta d’Agropoli, e, come un canguro, sulla sua pancia, nascondendola al mare, porta la sua città…) sorge su un alto promontorio adagiato nel mare,sormontato nel punto più alto dal castello bizantino che domina la costa e le colline circostanti. Dispone di splendide spiagge, quali la Baia di Trentova, più volte insignita della Bandiera Blu, mentre il borgo medioevale è l'ideale per romantiche passeggiate.

CASTELLABATE - Le strette stradine conducono al maestoso Castello dell’abate, san Costabile Gentilcore, fondato nel XII sec. Dall’altura su cui sorge, si può ammirare il lungo litorale di Santa Maria e lo sguardo può estendersi fino dell’oasi di Punta Licosa e le acque limpide di Acciaroli.

PAESTUM - Paestum, fondata dai greci nel VI sec. a.C. è la celeberrima “Piana dei templi” della Campania: da visitare il Museo Archeologico, dove è conservata una delle poche lastre tombali greche ritrovate in Italia, la famosa “tomba del tuffatore”.

VELIA - La Elea dei greci, patria dei filosofi Parmenide e Zenone, costituisce una splendida occasione per coniugare un tuffo nell’incantevole spiaggia di Ascea, dove il mare rasenta le falde rocciose, con una immancabile visita alla maestosa Porta Rosa (IV a.C.), testimonianza dello splendore della antica città.

PADULA - La maestosa Certosa di San Lorenzo (risalente al XIV sec.) sfida il tempo con la purezza della sua architettura. Ogni secolo ha arricchito la Certosa, facendone un autentico gioiello dell'arte: la Chiesa dal portale rinascimentale, la Sala del Capitolo, la Cappella del Tesoro, la preziosa Biblioteca, lo Scalone ellittico e il suggestivo Giardino della clausura.

Da visitare anche la città di Salerno e l’altrettanto famosa Costiera Amalfitana, che distano pochi km dal Cilento e ancora meno dalla cittadina di Agropoli, ben collegata grazie alla rete ferroviaria ed alla linea di traghetti del Metrò del Mare.